Autunno in Barbagia 2020

Ci sarebbe piaciuto raccontarvi il programma di Bitti, e poi quello di Oliena, Austis, Orani e di tutti i meravigliosi paesi del Cuore della Sardegna.

Vi avremmo voluto attendere nei nostri paesi, come ogni anno, per trascorrere insieme indimenticabili fine settimana.

Invece, per le ragioni che noi tutti conosciamo, quest’anno Autunno in Barbagia non ci sarà. MA non sarà un anno triste e nostalgico! Sarà un anno che vedrà il racconto digitale dei paesi e delle loro ricchezze, per farci trovare ancora più preparati all’edizione 2021.
Ci aspettano tante belle scoperte e iniziative per ricordare insieme i momenti più belli: alcune sono ancora TOP SECRET, seguiteci sui social per scoprirle!

25.09.2020

Tonara

Il paese di Tonara nasce dalla fusione dei 3 antichi rioni: Toneri, Teliseri e Arasulè. Autunno in Barbagia ogni anno si svolge in uno di questi caratteristici rioni: quest’anno vi invitiamo a scoprirli tutti, senza un percorso prestabilito, passeggiando tra le strette stradine con le graziose case in scisto e i balconi fioriti.

  • Come sempre vi consigliamo di scoprire il magnifico territorio, una lussureggiante distesa boschiva con castagni millenari, noccioli e noci: per esplorarla fino alle cime più alte, dal paese partono itinerari per escursioni a piedi, in mountain bike e a cavallo.
  • Nel centro storico ammirate le antiche case legate insieme dai grandi ballatoi di castagno che caratterizzavano i vicinati, i muri di pietra scistosa, i colori degli intonaci che sembravano richiamare la terra e il cielo.
  • Un esempio è la casa Porru, una grandiosa costruzione che ricalca i moduli tipici della casa padronale tipica di montagna, con tutti gli ambienti della vita familiare ed i vari locali destinati alle lavorazioni artigiane. Conserva l’antica separazione degli ambienti con i pavimenti in terra battuta al piano terra e “s’intaulau”, il soppalco in legno alla base dei piani superiori. Ora Casa Porru è diventata un vero e proprio museo!
  • Soffermatevi nei numerosi belvedere che circondano l’abitato, da dove ammirare sterminati panorami che arrivano fino al golfo di Cagliari.
  • Scoprite il centro storico e ammirate i tantissimi murales realizzati dagli artisti locali e le caratteristiche fontane
  • Cercate i laboratori artigiani dove si realizzano i famosi campanacci: sapete che, per completarne uno, sono necessarie ben 26 fasi di lavorazione?Un procedimento lungo e complesso per far si che il bronzo e gli altri metalli si fondano in uno strumento dal suono unico, capace di identificare un gregge anche in lontananza.
  • Il paese di Tonara è rinomato per la produzione del delizioso torrone: il territorio offre alberi di castagno millenari, noccioli e noci da cui si ricavano i frutti per la produzione di questo dolce prelibato che ci accompagna in tutte le feste delle nostra Isola, insieme ai simpaticissimi torronai del paese.