Autunno in Barbagia 2018

Situato sulle pendici occidentali del Gennargentu, il territorio di Austis racconta una storia molto antica: punte di freccia in ossidiana, rinvenute in tutta l’area, sono i segni di un passato che risale fino al Neolitico. Alla preistoria appartengono anche alcuni importanti monumenti come il dolmen di Perda Longa e i nuraghi di Lughia, Turria e Istecori, testimoni della civiltà sarda che si sviluppò durante l’età del Bronzo. Nell’altopiano della Barbagia di Ollolai si scopre la stupenda foresta primaria di lecci mai sottoposti al taglio, i bellissimi boschi di sughera circondati dalla macchia mediterranea e le impressionanti sculture naturali modellate dagli agenti atmosferici sulla roccia granitica. Lungo i percorsi si incontrano i vecchi luoghi di lavoro, oggi oggetto di recupero: le carbonaie, utilizzate fino agli anni ’60 del Novecento, e i caratteristici ovili, ricoveri montani un tempo abitati dai pastori. In località “Sa Sedda de Basiloccu” si trova l’incantevole chiesa campestre di Sant’Antonio da Padova costruita nel 1669 dove, la terza domenica di settembre, si svolgono le celebrazioni in onore al Santo con canti e balli tradizionali, come su “ballu tundu de su chintorzu”, accompagnati dal suono dell’organetto.

 

Ecco il programma di Autunno in Barbagia, che arriva ad Austis il 22 e 23 settembre!

 

Azudu Cambiu - Il senso della Comunità

 

22 Settembre / Sabato

08:30 Apertura delle corti, lungo le vie del centro storico.

09:00 Timbratura delle tele per l’estemporanea di pittura, lungo le vie del centro storico.

15:00 Inizio degli “Antichi Giochi Sardi”, Corso Vittorio Emanuele.

16:30 Dimostrazione e realizzazione del pane “Canneddu-Modde” che verrà poi distribuito ai presenti, lungo le vie del centro.

17:30 Esibizione dei Campanari di Austis, Parrocchia Maria Vergine Assunta.

19:30 Premiazioni della estemporanea di pittura, Piazza Cavour.

22:00 Festa per l’Ottava di Sant’Antonio organizzata dal Comitato 1978/1998, Piazza Corroga.

23 Settembre / Domenica

08:30 Apertura delle corti, lungo le vie del centro storico.

10:00 Pellegrinaggio a piedi al Santuario Campestre di Sant’Antonio, con partenza dalla Chiesa Parrocchiale Maria Vergine Assunta.

11:30 Processione presso il Santuario Campestre di Sant’Antonio, località Basilocu.

16:00 Dimostrazione e realizzazione del formaggio, presso il “Pinnettu” di Mario Carta.

17:00 Esibizione itinerante dell'antica maschera carnevalesca "Sos Colonganos e S'Urtzu".

18:00 Esibizione itinerante del Gruppo Folk, lungo le vie del centro storico.

22:00 Festa per l’Ottava di Sant’Antonio organizzata dal Comitato 1978/1998 con estrazione della lotteria, Piazza Corroga.

Entrambi i giorni

• Accoglienza itinerante con le ragazze locali vestite in abito tradizionale

• Escursioni nel territorio con il pulmino della Croce Verde, partenza dal Comune in Corso Vittorio Emanuele.

• Esibizioni itineranti degli organettisti locali.

• Escursioni in mountain bike a pedalata assistita con SardoVagando, partenza da Piazzetta Vittorio Emanuele

 

Per ulteriori informazioni sul paese di Austis e per scaricare il programma della manifestazione in PDF cliccate QUI!