Autunno in Barbagia 2020

Tra le leggende che avvolgono la storia di Belvì si narra di una bella fanciulla che creava tessuti d’oro nella caverna ai piedi del tacco calcareo di Pitzu de Pranu, dove sono stati scoperti i primi insediamenti preistorici della zona. Il paese è circondato da stupendi boschi di noccioli, castagni e noci tra cui si incontrano alcuni splendidi esemplari secolari come “Sa nuje de tziu Pili” e gli enormi alberi di castagno in località Nerca. Secondo le leggende popolari qui abitano esseri fantastici come il “Maschinganna”, che si diverte a spaventare con voci o suoni chi si avventura nelle foreste, e le Janas (fate) che di giorno tessono con fili d’oro, rinchiuse nelle loro case scavate nella roccia, e di notte vagano per le selve dove ballano e compiono i loro rituali. Divenuti simbolo della produzione artigianale di Belvì, “is caschettes” sono deliziosi dolci della tradizione un tempo riservati alle grandi occasioni come feste religiose e matrimoni da cui derivano l’appellativo di dolci della sposa. Queste delicatissime creazioni sono un’esclusiva del paese che ha saputo tramandare nei secoli i metodi di preparazione e l’uso delle materie prime locali: pasta di nocciole e miele aromatizzata con scorza d’arancio, che le rendono un vero e proprio gioiello gastronomico. Le diverse forme di artigianato, come l’intaglio del legno e la lavorazione del ferro, sono il fiore all’occhiello di questa laboriosa comunità che ha saputo conservare e valorizzare le sue antiche tradizioni.

 

Ecco il programma della manifestazione di Autunno in Barbagia a Belvì:

 

Sabato 19

Ore 15:30 | Apertura delle mostre e dei punti di interesse lungo le vie del paese.

Ore 16:00 | “Ajò a giogare”: il gioco si trasforma in un momento di conoscenza e confronto tra persone con diverse radici culturali, dove sono invitati a partecipare e ad essere protagonisti dell’evento. A seguire rappresentazione de “Su giogu de su cignedhu” e Torneo di “Sa Murra” per bambini.

Ore 17:30 | Laboratorio di archeologia sperimentale sulla realizzazione dal vivo di un bronzetto nuragico. Mostra ricostruttiva archeo-sperimentale di indumenti, armature e armamenti di epoca nuragica.

Ore 18:30 | Cottura arrosto delle castagne in una padella gigante e distribuzione gratuita.

Ore 21:30 | Eventi di musica in Barbagia: le note di un’isola che suona e canta. Presentatore e direttore artistico Giuliano Marongiu.

 

Domenica 20

Ore 10:00 | Apertura delle mostre e dei punti di interesse lungo le vie del paese.

Ore 10:30 | Rappresentazione de “Su giogu de su cignedhu”. A seguire, per l’intera giornata “Ajò a giogare”: il gioco si trasforma in un momento di conoscenza e confronto tra persone con diverse radici culturali, dove sono invitati a partecipare e ad essere protagonisti dell’evento. Cori tradizionali itineranti accompagneranno l’evento.

Ore 12:30 | “Profumi e sapori del bosco”: preparazione e degustazione in piazza dei prodotti tipici locali. Il Centro Commerciale Naturale di Belvì, in occasione di “Giochi e sapori in Barbagia”, organizza in collaborazione con l’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Autonoma della Sardegna, un percorso gastronomico con materie prime nostrane: [Menù: Antipasto, Primo, Secondo, Contorno, Dolce, Acqua o bicchiere di vino rosso. Costo 15 euro a persona]. Per info e prenotazioni T.+39 3500668379, T.+39 3500668242, T.+39 3492452582, email: ccnbelvi@tiscali.it

Ore 15:00 | “Sardegna balla” - X Rassegna Regionale del Folklore a premi, con la partecipazione di dieci gruppi folk della Sardegna. Presentano Giuliano Marongiu e Roberto Tangianu, con la trasmissione in diretta su Sardegna Live.

Ore 17:00 | Cottura arrosto delle castagne nella caratteristica padella gigante e distribuzione gratuita.

Ore 18:30 | Proclamazione del gruppo folk vincitore della X Rassegna Regionale del Folklore e del vincitore del Torneo di “Balduffula”. Premiazione del vincitore del Torneo di “Sa Murra” e spettacoli itineranti lungo la via principale del paese.

 

I giochi tradizionali

Sabato 19 Ottobre / Dalle ore 16:00 | “Ajò a giogare”: rappresentazione de “Su giogu de du cignedhu”, Torneo di “Sa Murra” per bambini | Piazza Repubblica.

Domenica 20 Ottobre / Dalle ore 10:30 | Grandi giochi in legno tradizionali per bambini ed adulti | Viale IV Novembre.

• “Ajò a giogare”: rappresentazione de “Su giogu de su cignedhu” | Piazza Repubblica.

• “Su tirollasticu” | Via Lamarmora.

• “Tira cerchiettos”, “Su giogu de sa fune” e “Pincaredhu” | Via Marconi.

• “Sa balduffula” | Piazzetta Casula.

• “Carruccios” | Vico Gennargentu;

• “Su cilcu” e “Ollasicu” | Cortile Asilo Sacro Cuore.

Dalle ore 15 | Torneo di “Balduffula” | Piazzetta Casula.

 

Luoghi da visitare

• Mostra del giocattolo tradizionale.

• Esposizione Museo di Scienze Naturali.

• Museo all’aperto di arte contemporanea.

• Stazione ferroviaria.

• Mostra dei paramenti sacri.

• Mostra del costume di Belvì.

• Sa buttega de Tiu Tolu.

• Su funnagu de Maria Tolu.

• Mostra pomologica.

• Allestimento antica aula scolastica.

• Mostra della lavorazione dei dolci tipici di Belvì “Is caschettes”.

• Mostra fotografica itinerante di Giampaolo Dui: “... di luoghi ... di memorie ... di tempo”