Autunno in Barbagia 2017

Ai piedi della “porta d’argento” del Gennargentu, custodito da boschi secolari e circondato da una natura affascinante si trova Fonni, il comune montano più alto dell’Isola. Scenari emozionanti in un’area ancora incontaminata e selvaggia si alternano a panorami mozzafiato come quello di cui si può godere dalla punta del Bruncu Spina, a 1829 metri di altezza.

Gli usi e le credenze delle prime comunità che abitarono la zona sono testimoniati dai numerosi menhir e dalle domus de janas, risalenti ad un periodo compreso tra la fine del IV e l’inizio III millennio a.C. Più di 40 nuraghi documentano invece l’età nuragica; di particolare fascino è il sito di Gremanu-Madau, un insediamento celebre per l’eccezionale opera idraulica che consentiva di sfruttare l’acqua delle sorgenti della montagna per i rituali sacri e per le necessità quotidiane del villaggio.

Lungo le vie del paese, nei rioni più antichi, sono custodite le caratteristiche case di montagna a uno o più piani, costruite in pietra locale. In alcuni casi è ancora possibile scorgere le “scandulas”, arcaiche tegole in legno. Un esempio di tipica abitazione è dato dall’edificio ottocentesco che ospita il Museo della cultura pastorale di Fonni in cui si possono ancora ammirare alcuni arredi originari. Tra le intricate stradine del centro storico si incontrano i bellissimi murales su cui sono illustrate scene di vita quotidiana, presente o passata, e rappresentazioni delle tradizioni più sentite dagli abitanti.

In uno degli originari quartieri si trova la chiesa del patrono San Giovanni Battista, riedificata nel secolo XVI che conserva all’interno elementi architettonici di stile gotico. Alla Vergine dei Martiri è invece intitolato il santuario edificato nel ’700 all’interno del suggestivo complesso che, oltre la basilica, comprende il convento di San Francesco e l’oratorio di San Michele. Tutte le strutture si affacciano sulla grande piazza racchiusa dalle cumbessias, un tempo destinate ad accogliere i pellegrini.

Nel weekend dall’8 al 10 dicembre a Fonni arriva la tappa di Autunno in Barbagia. Ecco il programma completo:

Venerdi 8 dicembre

Ore 10.00 - Apertura delle Cortes

  • Il percorso dei Murales: visita guidata con il trenino (partenza da C.so Carlo Alberto) e con le bici elettriche (partenza da Piazza San Pietro)
  • Visite guidate al museo, alla Basilica dei Martiri e al convento

Ore 10.00 - Inaugurazione delle Mostre – Le mostre della tradizione:

  1. Il Museo della cultura pastorale – Visite guidate – Orari di apertura dalle 10.00 alle 19.00 – c/o vico Gennargentu
  2. “Un intreccio di saperi e colori”. Mostra del Costume Femminile, a cura della Proloco – c/o casa Tiu Taneddu Piazza San Giovanni
  3. “Un intreccio di saperi e colori”. Mostra “Fili e Trame”, a cura della Proloco – c/o casa Tiu Taneddu Piazza San Giovanni
  4. “Un intreccio di saperi e colori”. Mostra "de sas Maschera Limpias", a cura della Proloco – c/o casa Tiu Taneddu Piazza San Giovanni
  5. Mostra di pittura “Onnessos in mostra” – presso il Chiostro della Basilica dei Martiri
  6. “Immagini di un mito fecondo”. Mostra sulla Maschera tipica “Urthos e Buttudos”, a cura dell’Associazione Culturale Urthos e Buttudos – c/o Casa Lanedda
  7. Mostra di costumi tradizionali in miniatura, a cura di “Janas in costume” – c/o casa Cugusi
  8. Magie di carta di Giovanna Pirellas – c/o Museo della cultura pastorale
  9. Mostra di pittura di Rita Nonne – c/o Museo della cultura pastorale
  10. Mostra fotografica archeologica – c/o Casa Lanedda
  11. Mostra fotografica a cura di Emilio Melis – c/o Centro Ceas
  12. Mostra icone sacre – c/o Chiesa Santa Croce
  13. Mostra della lavorazione del costume femminile fonnese, a cura dell’Associazione “Arrecrammos e pethos” – Casa Cicalò
  14. Mostra d’arte “Giochi cromatici”, a cura di Gianni Mattu - c/o casa Pistis Piazza Italia

Ore 10.30 - Presepe vivente "Arti e mestieri della tradizione Fonnese" – c/o Piazza Martiri

Ore 11.00 - Vestizione del costume Fonnese, a cura dell’associazione Brathallos – c/o casa Madruscu, via La Marmora

Ore 11.30 - Le Antiche Tradizioni. Il Battesimo della Sella a cura di Fonniagricola – c/o Piazza San Pietro

Ore 15.00 - Presepe vivente itinerante. "Istrangios e Onnessos venie a Lu donare e a L'amare" - Partenza dalla Chiesa San Giovanni Battista e arrivo alla Basilica dei Martiri

Ore 21.00 - Concerto a cura del Coro “Vohes de Onne” e del coro “Valle dei Laghi” – c/o Chiesa di San Giovanni Battista

Sabato 9 dicembre

Ore 10.00 - Riapertura delle Cortes

  • Il percorso dei Murales: visita guidata con il trenino ai Murales di Fonni
  • Visita ai presepi nei rioni

Ore 10.00 - Riapertura delle mostre

Ore 11.00 - V° Edizione del Premio per la valorizzazione culturale Fonnese – Assegnazione “Su Puggioneddu de prata” – c/o Museo della cultura pastorale

Ore 12.00 - I vecchi mestieri: erradura e pipioladura de su Ovaddu – c/o Casa Isperde

Ore 12.15 - Le Antiche Tradizioni. Il Battesimo della Sella a cura di Fonniagricola – c/o Piazza San Pietro

Ore 15.30 - Vestizione del costume Fonnese, a cura dell’associazione Brathallos – c/o casa Madruscu, via La Marmora

Ore 15.30 - 3° Rassegna dell’organetto, a cura dell’Associazione “Orrossa ‘e monte” – Partenza del corteo itinerante da Via Dante e arrivo in Piazza Lamarmora

Ore 16.30 - Canti itineranti a cura del coro “Vohes de Onne” e del coro “Valle dei Laghi”

Domenica 10 dicembre

Ore 10.00 - Riapertura delle Cortes

  • Il percorso dei Murales: visita guidata con il trenino ai Murales di Fonni
  • Visita ai presepi nei rioni

Ore 10.00 - Riapertura delle mostre

Ore 11.00 - Le Antiche Tradizioni. Il Battesimo della Sella a cura di Fonniagricola – c/o Piazza San Pietro

Ore 11.00 - “Tipico ricamo”. "Su pistoccu de sa Osuva", a cura di Tipico. presso B&B Casa Masini.

Ore 11.30 - Canti itineranti a cura del coro “Vohes de Onne” e del coro “Valle dei Laghi”

Ore 12.00 - Vestizione del costume Fonnese, a cura dell’associazione Brathallos – c/o casa Madruscu, via La Marmora

Ore 16.00 - “Su ‘Arrasse’are Onnessu”: anticipo del Carnevale di Fonni con vestizione e sfilata Urthos e Buttudos – Partenza da Casa Lanedda

Ore 16.00 - Percorso itinerante del gruppo Pro Loco “Sas Mascheras Limpias” – Partenza da Casa Tiu Taneddu

Ore 17.00 - Castagnata in Piazza Italia a cura dell’AVIS Fonni con balli in piazza

A chiusura delle cortes balli in piazza

I fonnesi vi aspettano nelle loro antiche case per proporvi:

  • Sa erradura e sa pipioladura - Leva 81, Bar Caffetteria Capitanu
  • Preparazione de sa pasta vriggia - Il Capriccio
  • Racconti di medicina popolare - NaturArte
  • Mostra di grafica bianco e nero - Maria Casula
  • Lavorazione vino - Cantine Ligios
  • Preparazione catò - Biscottificio F.lli Cugusi
  • Descrizione tradizioni fonnesi - Az. Agricola Su Grabiolu, Sa Bar’H
  • Lavorazione Filigrana - Gioielleria F.lli Pirisi
  • Scene di vita quotidiana - Pro Loco
  • Su telargiu antigu - Pro Loco
  • Pane in sapa - Rita Milia
  • Preparazione ciambelle - Sapori del passato
  • Lavorazione miele tradizionale - Az. Agricola Meloni Antonio
  • Filtratura del moscato - Vitivinicola Mereu
  • Distillazione dell’acquavite - Tonino Mereu
  • Disossatura del prosciutto - Fattorie Gennargentu
  • Preparazione malloreddos, papassini, cassadinas - Dolci Tentazioni
  • Creazione abito con tecnica specifica - Alessandra Pinna
  • Lavori a punto croce - Maria Grazia Sale
  • Realizzazione addobbi natalizi - Mara Tolu
  • Ricamo de su mucadore - Michela Virde
  • Produzione Birra - Az. Agricola Birra Sardegna
  • Lavorazione della salsiccia e della Panedda - Az. Agricola Salvatore Coinu
  • Uscradura e ispinadura de su mannale - Az. Agricola Cristoforo Coccollone, Ramada srl
  • Lavorazione della salsiccia - Az. Agricola Marisa Muntone, Az. Agricola Innocenti
  • Lavorazione della panedda - Az. Agricola Mario Coccollone
  • Lavorazione del formaggio - Az. Agricola Salvatore Cicalò, Az. Agricola Andrea Mulas
  • Laboratorio del grano per i bambini - Red Pub
  • Sa urriadura de su assu, preparazione della sevada - Az. Agricola Marceddu
  • Su proeddu in s’ispidu - Su Bistentu Caffè