Autunno in Barbagia 2019

Paesaggi mozzafiato, foreste incontaminate e grandiosi fenomeni naturali caratterizzano il complesso montuoso del Supramonte nel territorio di Orgosolo. Si tratta di un esteso altopiano di calcari e dolomie con eccezionali formazioni rocciose arricchito da una ricca vegetazione alimentata dagli abbondanti corsi d’acqua sotterranei. Per raggiungere alcuni dei siti più affascinanti si possono intraprendere meravigliose escursioni sui numerosi sentieri che si snodano tutt’intorno al paese. Il ricco patrimonio archeologico vanta importanti monumenti dell’epoca prenuragica: nel circondario si possono visitare diversi menhir e domus de janas (come quelle di Tettene, Istovuzzi e Pandelai), i numerosi villaggi nuragici e gli oltre 30 nuraghi. Tra questi, il nuraghe Mereu, immerso nella cornice del Supramonte, conserva la copertura a thòlos (una sorta di cupola) e dal quale si gode uno spettacolare panorama sul canyon di Gorroppu. Terra di artisti e culla di arcaiche tradizioni Orgosolo rivela uno spirito vivace e un profondo legame con le sue radici. Il centro storico è caratterizzato da strette stradine e case in pietra arricchite dai bellissimi murales, simbolo di un’importante corrente artistica nata per contestare le ingiustizie sociali, che hanno portato Orgosolo ad una fama internazionale. I primi dipinti murali di stampo politico-sociale risalgono alla fine degli anni Sessanta del Novecento, in seguito numerosi artisti hanno offerto il loro contributo trasformando il paese in un vero e proprio museo a cielo aperto.

 

Ecco il programma della manifestazione di Autunno in Barbagia a Orgosolo:

 

Sabato 12

Ore 10:00 | Presentazione presso l’auditorium comunale di Orgosolo, della manifestazione Gustos e Nuscos e apertura concorso “Un Murales per Pratobello”.

Dalle 09:30 | Apertura delle ‘Cortes’. Tra le colorate pareti del paese, lasciatevi trasportare dal profumo del pane e delle spianate caldi, i nostri
dolci di mandorle e miele nostrani, taveddas, creme e formaggi. I nostri artigiani che intagliano legno, cuoio e pelle, la magia dei nostri orafi e la filatrice, che si adopera nella lavorazione della seta prodotta dal baco ch’essa stessa alleva, per realizzare poi “Su Lionzu”, il meraviglioso copricapo del costume tipico orgolese.

Ore 10:00 | “Tramas De Seda”. Il filo della memoria che unisce Orgosolo alla sua storia. La tessitura de “Su Lionzu”. Illustrazione e dimostrazione al telaio | Via Mercato.

Dalle ore 11:00

• Visita guidata al Museo “Dalla Roccia al Gipeto” | Biblioteca comunale.

• Visita guidata presso “Il museo del pane” | Corso Repubblica.

• Visita guidata presso “Casa Corraine” | Corso Repubblica.

Ore 12:00 | “Su polheddu ass’ispidu”, dimostrazione cottura porcetto arrosto, a cura della Leva 1990 | piazza Don Muntoni.

Ore 15:00 | “Tramas De Seda”, vestizione abito femminile tradizionale. “Sa Hintura” | Via Mercato.

Dalle 20:30 | Intrattenimento musicale a cura della Leva 1990, con piastre sempre calde per gustare fino a tarda serata il nostro “pane lentu in purpuzza” | Piazza del Popolo.

 

Domenica 13

Dalle ore 10:00 alle ore 19:00 | Laboratori e rappresentazione delle faccende domestiche e lavorative di un tempo. Tra gli antichi cortili del centro storico assaggeremo “Sa petha a s’anti’ha”, la carne preparata per l’arrosto o gli insaccati, “su pane lentu in purpuzza”, “Sos ulurjones”. “So’ sonos anti’hos”, i suoni del canto a tenore, dell’organetto e dell’armonica a bocca ci accompagneranno lungo le vie del paese.

Ore 10:00 | “Tramas De Seda” presenta: Il filo della memoria che unisce Orgosolo alla sua storia. Allevamento Baco da Seta razza “Orgosolo”, spiegazione e dimostrazione. A seguire la trattura “a bohare seda” | Via Mercato.

Ore 11:30 | “La vestizione della sposa orgolese” a cura dell'Associazione Murales | Piazza Caduti in Guerra.

Dalle ore 12:00 | Festival del ballo sardo a cura dell'Associazione Murales | Piazza “Su Muntilhu”.

Ore 15:00 | “Tramas De Seda” preparazione dell’ardito e colorazione (con lo zafferano) de “Sa trama”. Ammiriamo le tessitrici di una volta, in abito tradizionale, alle prese con l’arte della colorazione dei tessuti in maniera naturale, antica, pura, come vuole la tradizione orgolese | Via Mercato.

Ore 15:30 | “Ballos” XV festival regionale dell'armonica a bocca, a cura dell'Associazione Culturale Murales | Piazza Caduti in Guerra

Ore 21:00 | Scopriremo il nome dell’artista che ha ricevuto il maggior numero di consensi nel concorso “Un Murales per Pratobello”.