Autunno in Barbagia 2018

In uno scenario incantato e caratterizzato da vigneti incastonati in ridenti colline, tra foreste di querce da sughero e lecci secolari, sorge l’antico borgo medievale di Ortueri. Il suo particolare e caratteristico centro storico è percorso da antiche vie dove si distingue la chiesa parrocchiale di San Nicola risalente al periodo compreso tra il XVIII e XIX secolo. Non si sottrae agli sguardi ammirati il grandioso campanile alto ben 38 metri. Paese rinomato per l’estrazione del sughero e la sua lavorazione, Ortueri vanta un’importante produzione vitivinicola autoctona tipica del Mandrolisai e numerose attività artigianali. Grande rilevanza ambientale e naturalistica ricopre il parco dell’asino sardo, in località “Mui Muscas”, conosciuto per l’importante ruolo di protezione, ripopolamento e salvaguardia della razza.

L'8 e il 9 Dicembre, a Ortueri, arriva la nuova tappa di Autunno in Barbagia! Ecco il programma completo:

Sabato 8 Dicembre

09:30 Apertura info-point | Via Floris, angolo Via Umberto.

09:30 Apertura delle Cortes, delle mostre, degli stand e delle cantine lungo le vie del centro storico, con esposizione dei prodotti locali.

09:30 Apertura stand e itinerario enogastronomico fra tradizioni, cultura e vini tipici. Ticket e bicchieri per accesso all’itinerario alla degustazione nelle cantine locali: Bingiateris, Cantine Carboni, Cantina Su Creccu | Via Floris angolo via Umberto.

10:30 Dalla vigna alla botte: percorso didattico sulla vitivinicoltura, a cura dell’Associazione Magasineris de Ortueri | Casa Cao.

10:30 Esibizione itinerante lungo le vie del centro storico del Coro Polifonico Donu Reale di Buddusò.

Dalle 11:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 16:00 Visite guidate, mostre ed esibizioni:

• Torre campanaria a cura dell’Associazione dei Campanari [esibizione alle ore 12:00]

• Chiesa parrocchiale San Nicola, visita guidata a cura dell’Azione Cattolica.

• Chiesa parrocchiale di San Nicola. Mostra dei paramenti sacri a cura della Confraternita del Sacro Cuore.

15:00 Balli e canti tradizionali lungo il percorso della manifestazione con l’organettista Salvatore Corda.

16:00 Riproposizione del gioco tradizionale Sa Murra con gara a premi | Punto ristoro In su Cuile de Gravellu [iscrizioni dai 16 anni di età].

16:00 Laboratorio creativo Artisti per un giorno [riservato ai bambini dai 7 ai 10 anni] | Biblioteca comunale Piazza Marconi.

21:00 Evento musicale con il gruppo etnico musicale Brinca a cura del gruppo Folk San Nicola | Piazza Martiri della Libertà.

Domenica 9 Dicembre

09:30 Apertura info-point | Via Floris, angolo Via Umberto.

09:30 Apertura delle Cortes, delle mostre, degli stand e delle cantine lungo le vie del centro storico, con esposizione dei prodotti locali.

09:30 Apertura stand e itinerario enogastronomico fra tradizioni, cultura e vini tipici. Ticket e bicchieri per accesso all’itinerario alla degustazione nelle cantine locali: Bingiateris, Cantine Carboni, Cantina Su Creccu | Via Floris angolo via Umberto.

10:30 Dalla vigna alla botte: percorso didattico sulla vitivinicoltura, a cura dell’Associazione Magasineris de Ortueri | Casa Cao.

Dalle 10:30 I cammini della memoria: giogo dei buoi tradizionale | Centro Storico.

Dalle 10:00 alle 12:00 Mostra bibliografica sugli abiti tradizionali della Sardegna | Biblioteca comunale.

10:30 Esibizione itinerante lungo le vie del centro storico dei Cori Polifonici Bachis Sulis di Aritzo e San Teodoro di Paulilatino.

11:00 Esibizione itinerante dei Tumbarinos de Gavoi lungo le vie del centro.

Dalle 11:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 16:00 Visite guidate, mostre ed esibizioni:

• Torre campanaria a cura dell’Associazione dei Campanari [esibizione alle 12:00 e alle 16:00]

• Chiesa parrocchiale San Nicola, visita guidata a cura dell’Azione Cattolica.

• Chiesa parrocchiale di San Nicola. Mostra dei paramenti sacri a cura della Confraternita del Sacro Cuore.

15:00 Balli e canti tradizionali lungo il percorso della manifestazione con l’organettista Salvatore Corda ed esibizione itinerante del Gruppo Folk San Nicola e delle coppie in abito tradizionale dei paesi del Mandrolisai.

15:30 Vestizione della maschera tradizionale Is Sonaggiaos e S’Urtzu di Ortueri nella Piazza Marconi e sfilata lungo le vie del centro storico.

16:00 e 18:00 Riproposizione del rito de Is Inghirios attorno al Falò di Sant’Antonio, con la partecipazione de Is Sonaggiaos e S’Urtzu, dei Cori Polifonici con i canti della tradizione e le coppie in abito tradizionale | Piazzale della chiesa parrocchiale San Nicola. Conclusione dell’evento con Su Cumbidu, a cura del Comitato Fedales 1979.

19:00 Chiusura della manifestazione con balli e musiche della tradizione folkloristica sarda.

Servizi

• Hotel Ristorante Pizzeria Sa Funtana di Cossu Mosè Via Brigata Sassari 46 / T. +39 0784 66 349

• Agriturismo Su Creccu di Frau Raimondo Loc. Prochil’ ‘e Campu / T. +39 0784 66 510

• Panificio Dolce Pane di Walter e Cristian Pesarin Via Savoia 2 / T. +39 0784 66 205

• Panificio Pasticceria di Loddo Nicola Via Matteotti 8 / T. +39 0784 66 254

• Pasticceria del Corso di Casula Franca Via Umberto 102 / T. +39 0784 66 195

• Bar da Toto | Via Roma 31.

• Bar da Pupa | Piazza Marconi.

• Murphy’s Pub | Via Umberto 138.

• Market Cesarini | Via Umberto.

• Market Demontis e figli | Via Umberto.

• Market Onali Maria | Via Dante.

• Frutta e Verdura da Toto di Macis Salvatore | Via Umberto.

• Macelleria f.lli Cabiddu | Via Umberto.

• La Rosa Blu di Giovanna Pinna | Via Umberto.

• L’Eden di Anna Bonu | Via Azuni.