Autunno in Barbagia 2018

Un’aura di leggenda avvolge la fondazione del paese di Sarule: si narra di un tal donno Sarule che, intorno all’anno Mille, si rifugiò con la sua famiglia nell’attuale centro storico tra la chiesa del Rosario e la scomparsa chiesa di Santa Marta. Ma i numerosissimi siti archeologici (circa 40) del suo territorio testimoniano una storia ancora più antica che risale al Neolitico: la raccontano le affascinanti domus de janas di Neunele, Sa Neale e Sa Pranedda. I profili appuntiti del complesso di Gonare risaltano sul dolce territorio collinare che circonda il paese di Sarule dove si trovano le più antiche terre emerse della Sardegna. Ai piedi della montagna si sviluppa il territorio collinare, ricco di sorgenti e ricoperto da boschi di lecci, roverelle e aceri. Il paese è noto per la produzione di pregiati e coloratissimi tappeti in lana grezza e cotone, realizzati ancora oggi su arcaici telai verticali secondo schemi e modalità antichissimi, che si possono ammirare nelle botteghe artigiane del centro storico.

 

Ecco il programma di Autunno in Barbagia, che arriva a Sarule il 15 e 16 settembre!

 

Sabato 15

Ore 11:00 Convegno “Il tappeto sardo: l’abbinamento del commercio tradizionale con l’e-commerce: quale futuro?” alla presenza dei delegati dei vari Comuni.

Ore 13:00 Apertura del percorso itinerante, visita alle “cortes” e agli spazi espositivi allestiti nella Casa Museo “Giudice Ladu”. Pranzo itinerante tra le “cortes” per assaggiare i piatti in gara per la IV edizione del concorso “Dolce&Salato” e degustare i prodotti tipici della traduzione sarulese.

Ore 15:00 Inizio del percorso “Percorrendo i Murales”, con visita turistica del paese, delle ‘cortes’ e delle chiese a cura dell’archeologo e guida Luca Cheri – Partenza dalla Casa Museo “Giudice Ladu”. Apertura dei laboratori artigianali dedicati ai visitatori, per la preparazione e la lavorazione del latte, della pasta, del pane e del ferro battuto, lungo le vie del centro storico.

Ore 15:30 Concorso biennale “Vadore Sini” a cura della Corale Polifonica di Sarule “Vadore Sini” con animazione itinerante nelle ‘cortes’.

Ore 16:00 “Sa Cotta”, produzione e degustazione dei pani tipici di Sarule – Casa Museo “Giudice Ladu”. Laboratori artigianali dei prodotti tipici sarulesi: “panedda”, “merca”, “lisanzas”, “bagna sarulesa” etc

Ore 20:00 Cena itinerante tra le “cortes” per assaggiare i piatti in gara per la IV edizione del concorso “Dolce&Salato” e degustare i prodotti tipici della traduzione sarulese.

Domenica 16

Ore 10:00 Apertura del percorso itinerante con visita alle “cortes” e agli spazi espositivi allestiti nella Casa Museo “Giudice Ladu”.

Ore 12:30 Pranzo itinerante tra le ‘cortes’ per assaggiare i piatti in gara per la IV edizione del concorso “Dolce&Salato” e degustare i prodotti tipici della traduzione sarulese.

Ore 15:00 Inizio del percorso itinerante “Percorrendo i Murales”, con visita turistica del paese, delle cortes e delle chiese a cura dell’archeologo e guida Luca Cheri – Partenza dalla Casa Museo “Giudice Ladu”. Apertura dei laboratori artigianali dedicati ai visitatori, per la preparazione e la lavorazione del latte, della pasta, del pane e del ferro battuto, lungo le vie del centro storico.

Ore 16:00 “Sa Cotta”, produzione e degustazione dei pani tipici di Sarule – Casa Museo “Giudice Ladu”. Laboratori artigianali dei prodotti tipici sarulesi: “panedda”, “merca”, “lisanzas”, “bagna sarulesa”.

Ore 19:00 Riconoscimento e consegna “Cittadinanza onoraria postuma” agli artisti Maria Carta, Andrea Parodi e Peppino Rachel alla presenza di eredi e familiari.

Ore 20:00 Cena itinerante tra le “cortes” per assaggiare i piatti in gara per la IV edizione del concorso “Dolce&Salato” e degustare i prodotti tipici della traduzione sarulese.

Ore 21:00 Premiazione dei vincitori della quarta edizione del concorso “Dolce& - Salato” – Casa Museo Giudice Ladu.

Ore 22:00 Conclusione della manifestazione con balli in piazza e musiche di suonatori e gruppi locali.

 

Per ulteriori informazioni sul paese di Sarule e per scaricare il programma della manifestazione in PDF cliccate QUI!