Autunno in Barbagia 2018

Il passaggio ininterrotto dei popoli che hanno attraversato il territorio di Ovodda ha lasciato dietro di sé molte storie da raccontare: come quella della via oviante, via della transumanza su cui si spostavano le greggi dalle montagne alle pianure, o quella della strada romana che passava attraverso le Barbagie percorrendo il versante occidentale del Gennargentu.

Le numerose domus de Janas e i menhir superstiti nelle vicinanze del rio Aratu testimoniano la presenza delle civiltà autoctone che abitarono l’area nella preistoria, mentre risalgono all’ età del Bronzo le quattro tombe dei giganti e circa dieci nuraghi.

Ovodda, paesaggio (foto Archivio Aspen, R. Brotzu)

I suoi territori, che rientrano nel Parco Nazionale del Gennargentu, spaziano dai rilievi meridionali alle valli formate dai fiumi Tino (a ovest), Taloro (a nord) e Aratu (a est). Le bellezze del suo patrimonio naturalistico lo rendono la meta ideale per gli amanti dell’escursionismo che possono scegliere tra numerosi sentieri alla scoperta di oasi naturali e importanti resti archeologici rinfrescandosi, lungo il camino, alle sorgenti e ai ruscelli che abbondano in tutta l’area. Un paesaggio incantato si offre al visitatore che intraprende la scalata alla vetta di Bruncu Muncinale (1266 m) vicino al confine con Desulo: dal manto verde dei boschi di latifoglie che ricoprono gran parte del territorio alle foreste di lecci, castagni e roverelle tra cui crescono i tipici arbusti della macchia medite

La natura incontaminata e la bontà del clima sono tra i fattori che hanno contribuito alla felice denominazione di “paese dei centenari” per il numero di anziani che hanno superato i cento anni o che si apprestano a compierli.

Ecco il programma dei 3 giorni:

VENERDÌ 4 NOVEMBRE

ORE 16 Inaugurazione della manifestazione. Apertura delle cortes con i bambini di Ovodda. ORE 16 Laboratori manuali: Facciamo il pane, il saper fare dei bambini, a cura dell’Amministrazione comunale e della Pro Loco di Ovodda. - Centro di aggregazione sociale

Ovodda, produzione del formaggio (foto Archivio Aspen, MC. Folchetti)

SABATO 5 NOVEMBRE

ORE 10 Apertura delle cortes.

ORE 10:30 Sas massarias de su pane. Mostra degli oggetti del pane, a cura della Pro Loco di Ovodda. - Centro di aggregazione sociale, casa del pane, via Taloro

ORE 11 Si viene e si va: piccoli comuni tra spopolamento e qualità della vita, convegno a cura dell’Amministrazione comunale di Ovodda. - Sala consiliare.

ORE 14:30 Sa ‘otta de su pane: giornata di sensibilizzazione al consumo del pane ‘e fressa. Dimostrazione della preparazione e della cottura del pane nel forno a legna e degustazione. A cura dell’associazione turistica Pro Loco di Ovodda. - Centro di aggregazione sociale, casa del pane, via Taloro

DURANTE IL POMERIGGIO Esibizione di allievi organettisti e musiche itineranti, a cura della scuola civica di musica Unione comuni Barbagia. - Lungo le vie del paese

PER TUTTA LA GIORNATA Arti e mestieri nel cuore del centro storico: gli artigiani ovoddesi daranno prova della loro abilità con le lavorazioni dei prodotti tipici locali, come il Fiore Sardo DOP, il sughero, il granito, le pelli, il cuoio, i costumi tradizionali, le launeddas, i dolci tipici e il pane ‘e fressa.- Lungo le vie del paese

ORE 21 Cortometraggio Aligi Sassu e la Sardegna, scritto e prodotto da Alejandro Macchi e Demetrio Loricchio, con il contributo della R.A.S. - Auditorium comunale

Ovodda, lavorazione del pane (foto Archivio Aspen, R. Brotzu)

DOMENICA 6 NOVEMBRE

ORE 10 Apertura delle cortes.

ORE 10 Lezioni di scrittura medievale, a cura della dott.ssa Fiorella Garofalo. - Via Roma

foto Aspen RBrotzu

ORE 10:30 Sas Massarias de su pane. Mostra degli oggetti del pane a cura della Pro Loco di Ovodda. - Centro di aggregazione sociale, casa del pane, via Taloro

ORE 10:30 Sa ‘otta de su pane: giornata di sensibilizzazione al consumo del pane ‘e fressa. Dimostrazione della preparazione e della cottura del pane nel forno a legna e degustazione. A cura dell’associazione turistica Pro Loco di Ovodda. - Centro di aggregazione sociale, casa del pane, via Taloro

PER TUTTA LA GIORNATA Arti e mestieri nel cuore del centro storico: esposizione delle lavorazioni artigianali di sughero, granito, pelli e cuoio, costumi tradizionali, launeddas, prodotti tipici locali, Fiore Sardo DOP, dolci tipici e pane ‘e fressa. - Lungo le vie del paese

DURANTE LA GIORNATA Esibizione di allievi organettisti e musiche itineranti, a cura della scuola civica di musica Unione comuni Barbagia. - Lungo le vie del paese

ORE 16 Balli e canti della tradizione ovoddese accompagneranno i visitatori durante la scoperta delle cortes: gruppo folk e minifolk Oleri, gruppo Sotziu de ballu Orohole e sos minores de Orohole, Coro Polifonico Zente Sarda.

INFORMAZIONI: Comune di Ovodda tel. 0784 54023 info@comune.ovodda.nu.it; Associazione turistica Pro Loco Ovodda tel. 338 256085

Ovodda - Cover

Durante il weekend visitate il paese, ammirate le sue splendide corti e innamoratevi del suo territorio! Vi invitiamo a condividere il vostro racconto su INSTAGRAM utilizzando #autunnoinbarbagia16 e indicando separatamente il nome del comune (e se vi va aggiungete anche una breve didascalia descrittiva ).

Al termine della manifestazione allestiremo una mostra con le vostre foto più belle e durante questi mesi rilanceremo gli scatti più rappresentativi sui nostri account social con menzione all'autore. Smartphone in una mano e programma nell'altra andiamo insieme alla scoperta di Ovodda