Cuore della Sardegna

Il Museo del Costume di Nuoro
DA VICINO VICINO

Da vicino vicino è un progetto dedicato alle collezioni di abiti tradizionali esposti al Museo del Costume di Nuoro ispirato dall’idea di permettere il loro studio a distanza, in modo approfondito, superando i limiti che l’esposizione in vetrina, necessariamente, comporta.
In questo modo trasformiamo l’impedimento alla visita reale al Museo del Costume in una nuova opportunità di conoscenza delle collezioni vestimentarie.
La straordinaria raccolta di abiti tradizionali sardi montati su manichino è esposta nella Sala 8 del Museo del Costume in una grande vetrina dove le figure compongono un corteo processionale che introduce agli spazi e agli ambienti circostanti i santuari campestri presenti in molte località della Sardegna.

L’inedita presentazione, proposta con questo progetto, permette di osservare l’insieme degli abiti montati su manichino, i singoli indumenti e alcuni particolari degli stessi.
Il progetto Da vicino vicino si articolerà in capitoli ordinati secondo l’ordine alfabetico delle località di provenienza degli abiti esposti:

Atzara, Bitti, Bono, Busachi, Cabras, Cagliari, Carloforte, Dorgali, Fonni, Galtellì, Iglesias, Irgoli, Ittiri, Lanusei, Macomer, Mamoiada, Monserrato, Nuoro, Oliena, Orani, Orgosolo, Oristano, Orosei, Orune, Osilo, Ploaghe, Pula, Quartu Sant’Elena, Samugheo, Sennori, Settimo San Pietro, Sinnai, Teulada, Thiesi, Torralba, Ussassai


CAPITOLO 1

Abito da sposa e di gala di Atzara
Primi anni del Novecento
Acquisto ISRE, 2005

L’insieme è costituito dai capi di seguito elencati:
Mucadore - fazzoletto , Tiagiola 'e liare - benda, Camisa - camicia, Palettas - corpetto, Cippone - giubbetto, Saigione - gonna , Chinta - grembiule.
In questo insieme non è presente il secondo grembiule denominato antalene, confezionato in taffettà di seta nero, che veniva indossato sovrapponendolo a quello denominato chinta, del quale è tuttavia attestato l’uso.

CAPITOLO 2

Abito maschile festivo di Atzara
Primi anni del Novecento
Acquisto ISRE, 2005

L’insieme è costituito dai capi di seguito elencati:
Berritta - copricapo a sacco, Camisa - camicia, Cosso - corpetto, Iste ‘e pedde - gilè, Cartzones de linu -
calzoni, Cartzone de obrache - calzoni a gonnellino, Cartzas - uose.


CAPITOLO 3

Abito femminile festivo di Bitti
Primi anni del Novecento
Acquisizione Museo del Costume, Collezione Calvisi, 1966

L’insieme è costituito dai capi di seguito elencati:
Issallinu - scialle, Camisa - camicia, Solopattu - corpetto, Curittu - giubbetto,
Asca - cintura, Uresi - gonna, Uresi de tela - sottogonna.

Sulla camicia vengono indossati in sequenza il corpetto detto solopattu e il giubbetto detto curittu che mostrano un’ accuratissima confezione con ricami e applicazioni su entrambe le facce dell'indumento che può così essere indossato sia al diritto che al rovescio.