Cuore della Sardegna

La giuria del Premio Nazionale “Salvatore Cambosu” 2019 ha scelto le due terne di nomi che concorreranno per l’assegnazione del Cambosu 2019 nelle sezioni Narrativa e Reportage/Giornalismo. I vincitori di entrambe le sezioni verranno annunciati durante la cerimonia di Premiazione, che si terrà venerdì 22 novembre 2019 dalle 16.30 a Orotelli nel Centro polivalente “Franco Pintus”. La manifestazione si svolge all’interno della rassegna Fainas de ichinadu, evento del circuito Autunno in Barbagia. 

Si conclude così la prima fase del premio, in cui la giuria guidata dalla presidente Neria De Giovanni (presidente dell’Associazione Internazionale dei Critici Letterari), e composta da Simona De Francisci (vicedirettore Videolina), Tiziana Grassi (autrice Rai Uno), Marco Frittella (caposervizio Tg1) e Vito Biolchini (freelance, collaboratore di Rai Sardegna) ha compiuto un’attenta e minuziosa selezione delle tante e variegate opere arrivate a Orotelli e che ha portato alla scelta delle due terne finaliste. 

Sezione A – Narrativa:
  • Giulia Corsalini, “La lettrice di Cechov”, Nottetempo;

  • Maurizio Maggi, “La coda del diavolo”, Longanesi;

  • Matteo Porru, “Madre ombra”, Edizioni La Zattera.  

Sezione B – Reportage/Giornalismo:
  • Dina Lauricella, “Il codice del disonore. Donne che fanno tremare la ‘ndrangheta,” Einaudi editore;

  • Paolo Pillonca, “O bella Musa ove sei tu,” Domus de Janas;

  • Flavia Piccinni Carmine Gazzanni, “Nella Setta”, Fandango.

Sezione C – Premio Speciale: 
  • Gianni Filippini, decano dei giornalisti della Sardegna, già direttore responsabile ed editoriale de L’Unione Sarda.

     

Il concorso è stato organizzato dalla Fondazione Salvatore Cambosu e dal Comune di Orotelli, col Patrocinio del Presidente del Consiglio Regionale della Sardegna e il contributo dell’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport. 

L’obiettivo della Fondazione è promuovere la conoscenza e la ricerca relative alle opere e al pensiero di Salvatore Cambosu, scrittore e giornalista nativo di Orotelli e autore della monumentale opera  “Miele amaro”, compendio letterario, poetico, narrativo e artistico della Sardegna, pubblicato per la prima volta da Vallecchi nel 1954.

La  cerimonia si aprirà con i saluti di Nannino Marteddu, sindaco di Orotelli e presidente della Fondazione Cambosu, a cui seguiranno gli interventi di Neria De Giovanni, presidente del Premio, di Angelo Sirca e Irene Bosu consiglieri della Fondazione Cambosu. La serata sarà impreziosita dal recital letterario del maestro Gavino Poddighe.

Presenta la manifestazione Lucia Cossu.



Per maggiori inofrmazioni conculta il sito web della Fondazione Cambosu.