Primavera nel Cuore della Sardegna 2022

Loculi è un piccolo paese in provincia di Nuoro, a pochi chilometri dalla costa orientale della Sardegna, nella piana solcata dal Sologo l’affluente del Cedrino, in un territorio principalmente collinare. La collocazione geografica è tale che, fin dai tempi più remoti, gli uomini lo scelsero per fissare qui le loro dimore, trovando in esso le condizioni migliori per vivere e per difendersi. La conformazione del luogo e la vicinanza al fronte costiero giustificano inoltre l’esistenza in questa zona del passaggio di numerose civiltà.

La più antica presenza umana attestata a Loculi risale nel periodo Neolitico, come documentano le domos de janas, dette anche “Concheddas” situate in prossimità del paese: tra le più importanti ricordiamo Pira ‘e Tusu. Nel territorio di Loculi sono presenti anche dei Nuraghi: quello di Caraocu (o Corricanu), quello di Preda Longa e quello di Survare. Quest’ultimo, ormai distrutto, si trovava nel centro abitato. 

Nell’agosto 2010 grazie al recupero di un edificio abbandonato e quasi fatiscente nasce “Sa domo de sas artes e de sos mestieris” che ospita splendide immagini fotografiche in bianco e nero che il famoso fotografo Carlo Bavagnoli scattò proprio a Loculi, Irgoli e Onifai per un reportage dell’Espresso nel 1959. Attualmente Loculi conta poco più di 500 abitanti. Le attività principali rimangono ancora legate all’agricoltura e alla pastorizia, elementi trainanti dell’economia locale. Negli ultimi anni si sono sviluppate attività di artigianato come la lavorazione del cuoio e la lavorazione della ceramica.

Vi aspettiamo sabato 25 e domenica 26 giugno a Loculi: scarica il programma completo.

Sabato 25 giugno

Ore 10:00: Convegno “Tavolo confronto su tematiche comparto agropastorale” – Saluti istituzionali di benvenuto agli amici, all’Amministrazione di Castel di Lama e agli organizzatori del Guinness Word Record del 2010 di Castel di Lama | Sala consiliare via B. Cairoli

- Inaugurazione della Sala dedicata al raggiungimento del Guinness World Record per aver realizzato la forma di pecorino più grande del mondo | “Sa domo de sas artes e de sos mestieris” - via Maroncelli

Biblioteca comunale e Scuola Comunale Nannaò, via San Pietro n. 5:

dalle 9:15 alle 10:30: “Prato fiorito” - Laboratorio creativo per bambini organizzato dalla Biblioteca Comunale di Loculi, in collaborazione con la Scuola Paritaria per l'Infanzia Nannaò. Trasformazione di punti, cerchi e linee in un coloratissimo campo di fiori, usando tempere e pennelli a ritmo di musica, ispirato all'opera e ai libri dell'artista Hervé Tullet.

dalle 10:30 alle 13:30: Creazione di un murales sui muri esterni della scuola da parte dei bambini ed esposizione delle opere creative eseguite durante l'anno scolastico, organizzata dalla Scuola Paritaria per l'infanzia Nannaò.

“Sa domo de sas artes e de sos mestieris” - via Maroncelli, piazze e vie del centro storico:

Dalle ore 08:00 alle ore 13:00: visita ai siti archeologici e naturalistici di Loculi con servizio navetta

Dalle ore 09:30: Realizzazione dei murales, importante esempio di riqualificazione dei murali cittadini e di valorizzazione del territorio urbano

Ore 10:30:  

  • Esposizione di prodotti tipici artigianali, enogastronomici e della tradizione locale
  • Degustazione e vendita di prodotti tipici del paese
  • “Sardegna 1959. L’africa in casa” - Mostra fotografica permanente di Carlo Bavagnoli
  • Visita dei murales nel centro storico

dalle ore 10:45: laboratorio artistico sulla lavorazione della ceramica sarda

ore 18:00: dimostrazione della lavorazione della carne di maiale

Dalle ore 19:00: Spettacoli musicali etnico folkloristici nelle piazze del paese.

 

Domenica 26 giugno 2022

“Sa domo de sas artes e de sos mestieris” - via Maroncelli, piazze e vie del centro storico:

Durante l’intera mattinata allieteranno la manifestazione i canti itineranti di due corali a più voci.

Dalle ore 08:00 alle ore 13:00: visita ai siti archeologici e naturalistici di Loculi con servizio navetta

Dalle ore 09:30: Realizzazione dei murales, importante esempio di riqualificazione dei murali cittadini e di valorizzazione del territorio urbano

Ore 10:00:

  • Esposizione di prodotti tipici artigianali, enogastronomici e della tradizione locale
  • Degustazione e vendita di prodotti tipici del paese
  • “Sardegna 1959. L’africa in casa” - Mostra fotografica permanente di Carlo Bavagnoli
  • Visita dei murales nel centro storico

dalle ore 10:00: Realizzazione del “Gigante del Cedrino”, forma di pecorino preparata in diretta utilizzando latte proveniente dalla Baronia e con la collaborazione del caseificio e dei pastori locali. Si tratta di un’occasione unica, per mostrare le tecniche di lavorazione e evidenziare l’importanza delle produzioni tipiche locali;

Dalle ore 10:45: Laboratorio di calzoleria artigianale

ore 18:00: realizzazione di “s’aranzata”, dolce tipico della tradizione locale

Dalle ore 19:00: Presentazione del libro “Storie da bar” di Luca Urgu e reading in collaborazione con il musicista Battista Giordano