Primavera nel Cuore della Sardegna 2021

uesto fine settimana i nostri racconti digitali ci portano a Gairo, un piccolo paese dell’entroterra ogliastrino il cui attuale centro si estende su una ripida gola, ricostruito a seguito della violenta alluvione che si verificò nel 1951 e che spinse gli abitanti ad abbandonare il paese per un luogo più sicuro.
  • Non trovando un accordo sul luogo in cui ricostruire, Gairo si divise in tre borghi differenti: Gairo Sant’Elena, che rappresenta il centro principale, la graziosa frazione di Gairo Taquisara e infine Cardedu, divenuto poi un centro autonomo sulla costa orientale.
  • L’abitato di Gairo Vecchio è uno dei più famosi e affascinanti paesi fantasma dell’Isola, meta di numerosi turisti e visitatori che perlustrano incuriositi le antiche case diroccate e i misteriosi sentieri.
  • Il territorio di Gairo va dal Gennargentu al mare: dall'imponente Perda ‘e Liana, la vetta più alta dei tacchi d’Ogliastra (1300 metri), alla Marina di Gairo, litorale incantevole e incontaminato.
  • Le sue spiagge più note sono Coccorrocci, quattro chilometri di sassolini tondi, lisci e di tanti colori, e su Sirboni, con sabbia fine e bianca, fondale basso sino al largo.
La Primavera nel Cuore della Sardegna ci da appuntamento al prossimo anno, nel frattempo vi invitiamo a visitare questo magnifico territorio ricco di attrazioni naturalistiche