Cuore della Sardegna

In territorio di Arbatax, nella costa centro orientale della Sardegna, si trova il Faro di Capo Bellavista, che affonda le proprie radici storiche nel XVII sec. quando il Giudicato d'Ogliastra garantiva la difesa ed il controllo del proprio territorio grazie ad una serie di torri d'avvistamento sparse lungo la costa.

Una tra queste torri fu situata nell'omonimo promontorio e, a metà dell'Ottocento, fu poi trasformata in un faro attivato nel 1866 dal Regio Ufficio del Genio Civile. Dall'alto dei suoi 156 metri e grazie ai suoi segnali, emessi fino ad una distanza di circa 26 miglia, il faro consente ancora oggi alle numerose imbarcazioni che transitano nelle vicinanze di orientarsi nei mari antistanti e trovare agevolmente la rotta.

Lo scorso autunno ha invece compiuto i suoi primi 80 anni il Teleposto Meteo presente a Capo Bellavista. Istituito il 1 settembre 1936 dalla Regia Marina e inizialmente collocato all'interno del faro, la struttura è oggi indipendente e monitora le condizioni meteo locali per un'area di circa 70 km.
Da oltre 20 anni il faro è gestito dalla stessa persona, che ha deciso di vivere all'interno dell'edificio con la propria famiglia. Bruno Moi, ex militante della Marina Militare, oltre ad aver regolarmente svolto la consueta attività lavorativa, ha eseguito nel corso di questi anni numerosi lavori di restauro, riportando la struttura agli antichi splendori.

La suggestiva cornice paesaggistica che fa da contorno e dalla quale si può ammirare parte della costa ogliastrina contribuiscono a conferire un fascino unico a questo particolare luogo. Non perdete l'occasione per scoprirlo dal vivo e godervi una giornata all'insegna di storia e natura come per esempio durante la tappa di Primavera nel cuore della Sardegna che si tiene ad Arbatax il 2 e 3 giugno e durante la quale sono previste delle visite guidate in questo bellissimo luogo.