Cuore della Sardegna

La fonte sacra di “Su Tempiesu” è un monumento nuragico risalente all'Età del Bronzo e situato in territorio di Orune nella località di “Sa Costa 'e Sa Binza”. Il monumento, dedicato in antichità al culto delle acque, fu casualmente scoperto nel 1953 durante lavori di sistemazione di una vena acquifera da parte dei proprietari del fondo.

Monumento nuragico unico nel suo genere, “Su Tempiesu” è una delle eredità più significative e integre che la civiltà nuragica ci ha lasciato. I nuragici credevano profondamente nelle proprietà curative e purificatrici dell’acqua e, per questo motivo, edificavano dei monumenti intercettando le sorgenti per incanalarle all’interno di templi in pietra.

Il tempio è alto circa sette metri ed è formato da vestibolo, scala e da una cella che protegge la vena sorgiva; la particolarità del monumento risiede nella tecnica costruttiva e nella copertura a doppio spiovente che termina con una doppia cornice in rilievo. Nei periodi di piena l’acqua traboccante scorre in una canaletta scavata sul pavimento del vestibolo e viene convogliata in una seconda piccola fonte. Il pozzetto è costruito alla base di un recinto esterno ed è dotato di una canaletta con gocciolatoio finemente lavorato. Nel pozzetto sono state inoltre rinvenute numerose offerte votive in bronzo come pendagli, bracciali, anelli e delle statuine raffiguranti guerrieri ed altri personaggi.

Su Tempiesu è una tappa obbligata per i visitatori di Orune, che nel weekend del 15 e 16 dicembre ospita la tappa di Autunno in Barbagia. Quale migliore occasione per scoprire dal vivo questo luogo incantevole?